RAPPORTO MEDICO PAZIENTE

Le contraddizioni dei nostri giorni: il progresso tecnologico-scientifico ha reso più agevole diagnosi e terapia di molte malattie, ed al contrario spesso ha inaridito le capacità diagnostiche del medico al letto del malato. L’uomo si è progressivamente annullato e la strumentazione ha preso il sopravvento. Avanzamento della tecnologia, ma involuzione clinica ed umana. Il progresso tecnologico ha portato con sé il distacco del medico dal malato, e viceversa, e la disumanizzazione della Medicina. Il rapporto Medico-Paziente è un rapporto asimmetrico in cui la parte più vulnerabile è il paziente, che dipende dalla competenza e dal potere del medico. Troppo spesso il paziente è smarrito, senza un forte punto di riferimento. Ma quando c’è da comunicare una notizia particolare, di chi è il compito? Forse è del Medico di Base, che conosce il paziente da sempre e sa come fare? Magari è dello Specialista che si trova a vedere la problematica a tutto tondo. E come reagisce il paziente ad una comunicazione importante? Quale potrebbe essere il risvolto medico-legale di una situazione difficile? Il Gruppo Medico D’Archivio ha dunque pensato che ci fosse bisogno di diversi punti di vista, ed ha creato un evento ad hoc in cui dare spazio a diverse Professionalità, che ci aiuteranno a capire meglio come dovrebbe essere un rapporto medico-paziente ottimale. Tra i vari punti di vista potremo dunque trovare quello di:
– Lo Psicologo: Prof.ssa Monica Mazza, Docente di Psicologia presso la Facoltà di Psicologia dell’Università dell’Aquila;
– Il Medico Curante: Dott.ssa Gabriella Ripani, Medico di Medicina Generale;
– L’Avvocato: Avv. Gianfranco Puca, Avvocato Cassazionista del Foro di Teramo, Presidente dell’Associazione “Persona e Tutela – studi giuridici e psicologici”;
– Il Radiologo: Dott. Claudio D’Archivio, Medico Radiologo, Specialista in Scienze delle Immagini.

Ad introdurre la chiacchierata, un breve excursus sul Rapporto Medico-Paziente nella storia, utilizzando le opere d’arte come traccia base, per apprenderne l’evoluzione. A dare spazio all’Arte, la Dott.ssa Valentina Muzii, Restauratrice di opere d’arte, titolare della rubrica “Selfie D’Autore” su “Ippocrate & Dintorni”, rivista medica del Gruppo Medico D’Archivio. A sbrogliare la matassa non poteva non esserci Antonella Formisani, che fin dall’inizio ci segue in questa importanta avventura che è la Prevenzione.
Appuntamento dunque venerdì 26 giugno, ore 19.30, nell’ormai familiare Palazzo Kursaal di Giulianova Lido, per una interessante tavola rotonda prima del relax estivo, come al solito gratuita ed aperta a tutti, addetti ai lavori e non.

 

Visualizza qui la locandina dell’evento.